Storia Tennis

LA STORIA DEL TENNIS AL CENTRO SPORTIVO STRADIVARI

A partire dal 1995, anno di apertura del Centro Sportivo Stradivari, il Settore Tennis fu istituito per iniziativa di alcuni Soci fondatori che riunirono un gruppo di appassionati ed iniziarono a partecipare alle competizioni agonistiche indette dalla F.I.T.

Sin da allora il Settore Tennis è stato guidato da Gianni Bocelli (Presidente del Settore), coadiuvato da Claudio Mazzolari (Vice–Presidente) artefici anche dell’organizzazione di quello che è diventato l’evento tennistico clou non solo del Centro Sportivo Stradivari ma della città di Cremona, il “Challenger ATP”

Negli anni 1998 e 1999 arrivarono alcuni significativi successi delle due squadre  maschili con la conquista del “Trofeo Ghidetti”, manifestazione indetta “alla memoria” dal Comitato Provinciale FIT.

Il coinvolgimento che si creò attorno alle due squadre fu tale che successivamente, per un certo periodo, fu anche possibile organizzare una squadra femminile che ben si comportò arrivando a disputare il campionato di Coppa Italia nella categoria D3.

Da allora vi fu sempre una partecipazione di due, o in alcuni anni tre, squadre maschili alla Coppa Italia FIT per categoria D4 con alterne fortune.

Il gruppo dei tennisti si arricchisce continuamente di nuovi appassionati che si aggiungono al gruppo “storico” e si inseriscono con facilità e rapidamente nel “giro”, dando così nuove occasioni di gioco. E dato che il tennis è uno sport che “ti prende” e che quando inizi, che tu sia giovanissimo o più avanti con gli anni, difficilmente poi abbandoni, di anno in anno il gruppo di praticanti cresce.

In quest’ottica si inserisce, particolarmente per chi deve avvicinarsi per la prima volta al tennis ma anche per chi vuole perfezionarsi, la  Scuola : prima sotto la Direzione tecnica del Maestro Federale Riccardo Cavalli; poi dal Maestro Federale Giuseppe Menga sino ad oggi con Michele Scaglia

Chi invece è già praticante può far riferimento alla tradizione consolidata dei tornei Sociali, suddivisi per livelli di difficoltà, che richiamano sempre una partecipazione numerosa ed emotivamente intensa alle gare.

A questo proposito è doveroso un particolare ringraziamento ai  preziosissimi  Gianni Bocelli e Claudio Mazzolari che con tanta, ma tanta, pazienza e grande perizia hanno seguito passo passo ogni momento dell’attività occupandosi dell’organizzazione del settore.

Una menzione particolare è dovuta alle squadre  agonistiche che nel 2015 si sono distinte per un andamento veramente impeccabile;

Il brillante risultato delle  squadre è giunto a naturale coronamento di una preparazione invernale puntigliosa dei giocatori che hanno dimostrato disponibilità al sacrificio e tanta voglia di vincere, caratteristiche che certamente manterranno anche per l’impegnativa stagione a venire. Bravi ragazzi!

Novità nel panorama tennistico l’avviamento del Beach Tennis che ha riscosso un notevole successo di praticanti sia tra i tennisti veri e propri che tra gli altri  sportivi in generale grazie anche all’apporto tecnico di Andrea Oneta, campione italiano di Beach Tennis, ed ottimo tennista. Sono stati organizzati dei tornei  che hanno visto una nutrita partecipazione e scatenato il divertimento sia tra i giocatori che tra il pubblico. Visto l’interesse riscontrato è probabile che già dalla prossima estate ci possa essere un ampliamento del numero dei praticanti e con esso le manifestazioni dedicate.

Ma l’ Evento di richiamo è senz’altro stato negli anni il nostro Torneo Internazionale di Tennis Trofeo Paolo Corazzi, tra i primissimi per importanza in Italia su superficie dura. Un traguardo prestigioso tanto per il nostro Centro che per la città di Cremona, che ci ha fatto balzare agli onori della cronaca e che hanno  impegnato tutto il settore tennis per permettere, con un lavoro non sempre visibile, il realizzarsi dell’evento al meglio delle possibilità organizzative del nostro Centro Sportivo. A tutti coloro che hanno collaborato, e che hanno dedicato tempo e sudore all’evento  va, da sempre, il nostro grazie.

Da ultimo il suggerimento ai Soci di dare un’occhiatina al Regolamento per l’utilizzo dei campi da tennis che eviterebbe, in taluni casi, di attuare spiacevoli richiami, fatti comunque nell’interesse di tutti, soprattutto in riferimento alla cura dei campi in terra battuta (che vanno adeguatamente tirati e bagnati prima di giocare) o l’utilizzo di abbigliamento idoneo (no tenuta da spiaggia).

Si ricorda anche che i minori di 12 anni possono giocare solo in presenza di un Socio maggiorenne.

E dopo le chiacchiere, i fatti! Mano alla racchetta e…buon divertimento!

per-sito-Copia

IL TORNEO: dalle origini all’ultima edizione

Quello che per la Stradivari è “il Torneo” nasce nel 1997 ad opera di un gruppo di soci appassionati che, per fare qualcosa di diverso dal solito, lo vollero come “doppio”. Grazie alla sponsorizzazione della ditta “Corazzi” fu così organizzato il “1° Trofeo PAOLO CORAZZI” in ricordo dell’industriale fondatore della ditta stessa e appassionato “doppista”. La riuscita del torneo, la spinta dello Sponsor a migliorare, la passione per il tennis ne hanno di anno in anno aumentato il grado di importanza. Il passo successivo fu quello di cimentarsi ai massimi livelli nazionali e ciò fece si che il doppio lasciasse il posto ad una competizione di singolare. La scelta cadde sui tornei “Open”. Anche in questo caso si è andati in crescendo di importanza fino ad arrivare nel 2003 all’organizzazione di un torneo incluso nel circuito nazionale che ha visto la partecipazione di atleti provenienti veramente da tutto il territorio nazionale.
Gli apprezzamenti espressi dai giocatori per l’organizzazione, i consensi raccolti dagli spettatori e perché no “l’appetito vien mangiando” hanno cominciato a far pensare di organizzare un torneo a livello internazionale.
Parte fondamentale nella decisione presa spetta anche allo Sponsor che, sempre propenso al miglioramento, ne ha appoggiato l’organizzazione. Nel 2004 il passo successivo, il gradino più in alto, fu l’organizzazione di un torneo internazionale       “ITF – FUTURES” con un montepremi di 10,000 $ che ha portato per la prima volta a Cremona il grande tennis individuale a livello professionistico dopo che negli anni ’80 i tifosi cremonesi si erano già gustato quello giovanile a squadre con la “Winter CUP”. L’organizzazione ha scelto di continuare con il torneo “ITF – FUTURES” valutando con quale grado di miglioramento proporsi e scegliendo  un montepremi superiore e un grado più elevato di ospitalità nei riguardi degli atleti che parteciparono.
Il miglioramento andava a vantaggio degli atleti permettendo loro di guadagnare più punti validi per la classifica ATP e al circolo per lo spettacolo che si prospettava.

Negli anni in cui si è giocato il torneo “ITF-FUTURE” hanno solcato i campi del centro sportivo giocatori del calibro di Misha Zverev, Simone Bolelli, Dustin Brown, Marcelo Melo, Igor Sijsling, Mikhail Kukushkin e nientemeno che Alexandr Dolgopolov, Andrey Golubev e ANDY MURRAY !!!!!

Questo fino al 2007 quando il gruppo di organizzatori prese la decisione di fare ancora un passo più in alto, passando dal torneo “ITF-FUTURE” al primo gradino dei tornei “ATP-CHALLENGER” con montepremi di 35.000$ .

Dal 2008 al 2011, ultima edizione del Torneo, gli appassionati di tennis, ma non solo, hanno potuto vedere da vicino giocatori del calibro di Kevin Anderson, Lukas Kubot, Santiago Giraldo, Grigor Dimitrov, Bernard Tomic, Benjamin Becker, Marco Chiudinelli, Gilles Muller, Marius Copil, Nikolas Mektic, Pablo Carreno Busta, Joao Sousa e Brian Battistone con la sua racchetta dal doppio manico.

E il domani ???? Chissà…